Docenti

Sospensione attività didattiche

Al personale scolastico

Alle famiglie degli alunni

Si comunica al personale scolastico e alle famiglie che, al fine di contrastare e contenere la diffusione del virus COVID-19, dal giorno 05.03.2020 fino al 15.03.2020 sono sospese le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado su tutto il territorio nazionale.

Il dirigente scolastico

dott. Marco GALIANO

Chiarimenti in merito agli articoli: "Scuola Baldassarre un fine settimana intenso: spicca un Open Day tutto nuovo" e "Friday for future: alla scuola Baldassarre si piantano gli alberi"

Una delle prime cose che si imparano durante la preparazione al concorso per Dirigenti Scolastici è questa: qualunque cosa accada, tu sei il responsabile. Che si parli di ciò che succede, di ciò che si rompe o di ciò che non si trova, il dirigente scolastico è colui che vien chiamato a risponderne. È compreso in questo elenco anche tutto ciò che viene pubblicato sul sito web della scuola o, “in nome e per conto” dell’Istituzione Scolastica, su siti terzi.

Una scuola che funzioni, così come un educatore, un insegnante o un dirigente scolastico che abbiano a cuore la crescita dei propri alunni, non ha timore di rapportarsi con i propri sbagli: l’errore è foriero di miglioramento, è gioia, perché illumina percorsi ancora inesplorati. Può capitare di sbagliare e, ammetterlo, credo sia un segno di umile maturità.

Ci è giunta, la settimana scorsa, da parte della preside Gabriella Catacchio, la richiesta di porre rimedio ad una parte di contenuto di due nostri comunicati, essendosi sentita “gravemente lesa” da ciò che è stato scritto. E vorrei farlo nella maniera più chiara ed evidente possibile.

In data 10 gennaio 2020 abbiamo pubblicato un articolo dal titolo: “Scuola Baldassarre un fine settimana intenso: spicca un Open Day tutto nuovo”. Nel programma “ufficiale” della giornata, comunicato alle alunne e agli alunni delle quinte classi delle scuole primarie della città, era previsto un “approccio personale preliminare” del dirigente scolastico coi genitori all’apertura della scuola, cosa che, sulla scorta di quanto rinvenuto in archivio e sulla base delle narrazioni di chi in questi anni ha vissuto e organizzato questo avvenimento, non era mai accaduta prima. Il tutto aveva uno scopo: coincidendo l’avvio dell’Open Day con altri importanti appuntamenti sul territorio, il momento preliminare riempiva un potenziale “vuoto” nell’orario della giornata (che, per la cronaca, non c’è stato!).

Insisto su un aspetto fondamentale: la novità era nell’averlo istituzionalizzato nel programma come momento preliminare, non nel credere che i dirigenti scolastici precedenti non avessero incontrato i genitori durante i passati Open Day. Ammetto, senza alcuna remora, che il passaggio è stato dato per scontato (non credo ci sia mai stato, almeno nelle scuole da me conosciute, un Open Day che non prevedesse un incontro delle famiglie col dirigente scolastico in pectore) e che avremmo potuto esprimerci in maniera più chiara, insistendo sulla vera novità dell’Open Day 2020: la proposta di un itinerario personalizzato, un percorso giocato, in una scuola suddivisa non per classi o sezioni, ma per colori e “aree dipartimentali”. Un sentiero nel quale, non solo simbolicamente, era necessario riuscire ad “orientarsi”, magari con l’aiuto di alunne e alunni più esperti. Mi scuso con tutti i dirigenti scolastici che mi hanno preceduto e che hanno saputo promuovere l’azione della Baldassarre in innumerevoli momenti di confronto personale con le famiglie per aver ingenerato un equivoco, probabilmente, evitabile.

In un secondo articolo, datato 18 ottobre, “Friday for future: alla scuola Baldassarre si piantano gli alberi”, il riferimento alla “direzione che il nuovo (oggettivamente, in quanto neonominato, non in confronto ad uno “passato”) dirigente ha voluto imprimere: non solo parole, non retorica ma azioni concrete, che costituiscano esempi per i ragazzi” è relativo, evidentemente, al tema dell’articolo. Il rispetto dell’ambiente e del Creato sono argomenti spesso rivestiti di belle parole che nascondono l’assenza di azioni, di comportamenti che cambino il mondo che ci circonda. Come dirigente scolastico ho chiesto, in primis anche a me stesso, sin dal primo giorno, di non proporre alle alunne e agli alunni nessuna attività che non avesse una ricaduta migliorativa del nostro contesto di vita: evitare la retorica o le belle parole sono un imperativo che mai ha fatto riferimento all’azione passata della Baldassarre. Anzi, questo “fare” si radica proprio nella qualità di quanto messo in atto dalle ragazze, dai ragazzi, dalle e dai docenti, dai dirigenti scolastici in questi anni.

Credo, in conclusione, che la professionalità di chi lavora, oggi come ieri, in questa scuola come in tutte le scuole, non si affermi attraverso rotture ingiustificabili o, peggio, attraverso la denigrazione di un passato più o meno recente, ma solo col duro, e appassionato, impegno quotidiano. Siamo entrati nell’ottantesimo anno dalla fondazione della Baldassarre, il presente è ben poca cosa in riferimento all’abnegazione di quanti hanno garantito, attraverso mille vicissitudini, la crescita di questa scuola meravigliosa, con ruoli e azioni che solo il tempo giudicherà, speriamo con clemenza: siamo nani sulle spalle di giganti, a nessuno è dato dimenticarlo. Oggi più di ieri.

Marco Galiano

Dirigente Scolastico

S.S.S. 1° G. “Gen. E. Baldassarre” – Trani (BT)

Scuola Baldassarre + I.I.S.S. "A. Moro" - Indirizzo Alberghiero di Trani: solidarietà e gourmet.

Di Giovanni Ronco

Metti due scuole a pranzo, falle incontrare in nome della solidarietà pro Amnesty International e della valorizzazione di entrambe, nel nome dello orientamento (con responsabile la prof.ssa Paola Mauro per l'organizzazione) per i ragazzi ed ecco a voi una delle iniziative più originali dell'anno.

Il preside della scuola Baldassarre, prof. Marco Galiano ha pensato d'ideare un pranzo di solidarietà, preparato dagli ottimi docenti chef e dagli studenti dell'I.I.S.S. " A. Moro"- Indirizzo Alberghiero di Trani, con ospiti i docenti di entrambe le scuole. Il ricavato del pranzo è stato devoluto ad Amnesty International, con una particolare sensibilizzazione per lo scottante caso di Giulio Regeni, il ricercatore italiano torturato ed ucciso in Egitto, intorno alla cui morte si sta ancora cercando di fare luce.

Accanto all'operazione "solidarietà", ecco la volontà da parte dei due dirigenti, lo stesso prof. Galiano ed il preside dell' I.I.S.S. " A. Moro" Indirizzo Alberghiero, prof. Bonvino, di esaltare e valorizzare le capacità degli studenti aspiranti chef e maitre, che hanno preparato il pranzo, lo scorso 17 dicembre, all'insegna dell'alta cucina, dell'alta professionalità che stanno acquisendo, dell'estrema qualità delle materie prime e del lavoro e della vera e propria dimensione gourmet, con la quale sono riusciti a caratterizzare la "perfomance" che ha portato alla "presentazione" di un pranzo memorabile.

IMG 20191218 WA0002

Continua...

Settimana Nazionale della Dislessia, primo incontro alla scuola Baldassarre

Un cambiamento radicale nella didattica per garantire il successo formativo di tutti gli studenti. Questo è il messaggio del primo incontro, nell'ambito della Settimana Nazionale della Dislessia, giunta alla sua IV^ edizione, con il titolo “Diversi e uguali. Promuoviamo l’equità”, martedì scorso a Trani.

L'iniziativa, organizzata dall'Associazione Italiana Dislessia, in collaborazione con le figure strumentali per l'inclusione della Scuola secondaria di I grado "E. Baldassarre" di Trani, professoresse Antonella Pappalettera e Maria Pia Panessa, ha registrato la partecipazione di un centinaio tra docenti di ogni ordine e grado, studenti e genitori provenienti da tutta la sesta provincia.

Il Dirigente scolastico Marco Galiano ha introdotto i lavori e sono intervenuti, per l'occasione, nell'aula magna dell'Istituto di piazza Dante, la dott.ssa Patrizia Pedone, Presidente di Sezione AID della provincia Barletta-Andria-Trani; la dott.ssa Selena Brescia, psicologa UOSVD di NPIA della ASL di Barletta; la dott.ssa Annalisa Cagia, psicologa esperta in DSA, dott.ssa Mara Lentini Graziano, insegnante e Presidente AID sezione di Bari. Si è trattato di un interessante confronto fra docenti, professionisti dediti alla diagnostica e alla cura della dislessia e genitori, attraverso l'indicazione dei tempi utili per riconoscere il disagio, le strategie da intraprendere ed il fattore umano, sempre decisivo, da mettere in atto. Al centro, come sempre e come priorità, nella scuola Baldassarre, gli studenti come persone, i ragazzi con le loro esigenze, anche quando declinano nello svantaggio che può essere trasformato in un punto di nuova partenza per l'alunno ed i genitori.

Giovanni Ronco - Responsabile della Comunicazione Istituzionale Scuola Baldassarre

 Foto2 aa

Continua...

Ringraziamenti. “Gocce di blu”

A conclusione di tre bellissime giornate condivise da alunni, famiglie, scuola e territorio, il Dirigente Scolastico, prof.ssa Gabriella Catacchio, e la Funzione Strumentale (Area 4) per l’Inclusione, prof.ssa Antonella Pappalettera, ringraziano il Dipartimento per l’inclusione, in particolare le professoresse Rossella Tresca e Anna Paola Gadaleta, per l’impegno e la determinazione con cui tutti insieme hanno collaborato alla buona riuscita dell’iniziativa.

Un sentito ringraziamento al dott. Mario Damiani, alle associazioni e alle cooperative sociali convenute, presenti sul territorio, la dott.ssa Annalisa Cagia per l’Ass. ANGSA Bat, la dott.ssa Raffaella Caifasso per Con.Te.Sto., la dott.ssa Ilenia Bonadies per la Coop. Per.la., il dott. Fabio Cardone per la Coop. Insieme Si.Vo.la., la sig.ra Grazia Di Tondo per l’Ass. Time.Aut.

Un ringraziamento particolare a Francesco Cafagna e a Carlo Ceci Ginistrelli per l’insegnamento di vita.

Un sincero grazie, infine, agli alunni che hanno mostrato entusiasmo, sensibilità e correttezza e a tutte le docenti che hanno contribuito a creare interesse e coinvolgimento nei ragazzi, le professoresse Cellamare, Colacchio, Nenna e Porrone.

Infine un ringraziamento per la presenza delle classi VA e VF del IV C.D. “Beltrani” e al gruppo di ragazzi dell’Istituto professionale “Cosmai” di Trani. È stato bello vedere una partecipazione così attiva anche perché il risultato dell’azione educativa della scuola è positivo solo se frutto di un lavoro comune, condiviso e condotto insieme con energia e fermezza.

Continua...

Il laboratorio di scrittura e lettura in classe

locandina con intestazione

La scuola secondaria statale di primo grado "Gen. Ettore Baldassarre" accoglierà un incontro tra insegnanti di italiano dei vari ordini scolastici, con l'obiettivo di confrontarsi sul metodo Writing and Reading Workshop e di scambiarsi buone pratiche didattiche. Appuntamento per mercoledì 20 marzo dalle ore 16. 00 alle ore 19.00 in sala teatro.