Alunni

Vincitori del Concorso Regionale "CONOSCI LEONARDO?”

Gli alunni della 2^I CRISTINA CAPRIGLIA, VINCENZO CATINO, FEDERICA CUNA, DOMENICO DE SIMONE e REBECCA SBROCCHI sono risultati vincitori del concorso regionale "CONOSCI LEONARDO?” - indetto dall’Ufficio Scolastico Regionale   per la Puglia  nell’ambito della mostra “Il volo: dalle Ali di Leonardo a oggi (1480 - 2016)" e i codici anastatici”. I lavori presentati, accuratamente selezionati dalla commissione regionale appositamente costituita, sono risultati perfettamente coerenti con le finalità del concorso e originali. La classe 2^I, guidata dai docenti Vincenzo Mucci, Maria Sasso, Margherita Soldani e Mirella Verri   ha partecipato alla suddetta mostra, da cui è scaturito un lavoro in Power Point e al concorso con la rappresentazione di alcune della macchine  di Leonardo come l’aliante, l’escorpio, la vite aerea, il carro armato e il paracadute con relativa descrizione. I premi riservati alle scuole vincitrici consistono in libri messi gratuitamente a disposizione dalla Casa Editrice Giunti scuola. Questo premio non può far altro che rendere orgogliosi tutti quelli che hanno partecipato al progetto, facendo squadra, e l’intera comunità scolastica della scuola media Baldassarre, rappresentata dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Gabriella Catacchio.

Mostra 002

Continua...

Incontro con l’autore Antonio Caradonio

Martedì 6 Giugno 2017, nella sala teatro della scuola gli alunni delle seconde C, D, I ed L hanno incontrato il pediatra barese Antonio Caradonio, autore dell’intrigante ed interessante romanzo “Petali di Rose”. L’evento organizzato dalle docenti di lettere, arte e musica, con l’approvazione del Dirigente scolastico, si inserisce in quelle esperienze didattiche di lettura, analisi, confronto e incontro con gli autori dei testi in esame che tanto arricchiscono la vita culturale dei nostri alunni. Nel libro si narra la storia di Rose Montmasson, prima moglie di Francesco Crispi, ragazza di umili origini mossa dai grandi ideali risorgimentali della spedizione dei Mille, ma tradita in amore e in ciò che credeva. Rose, donna dei nostri giorni, consegna alle giovani generazioni, presenti nella sala, insegnamenti profondi e nobilissimi di libertà e dignità. Infatti come l’ambasciatore inglese a Roma tra il 1914/15, Lord James Rennell of Rodd, rimase affascinato dall’eroina conosciuta grazie alle lettere ritrovate, così l'autore immagina che la vita di Rose e il suo esempio possano continuare ad illuminare la vita dei nostri ragazzi.

1IMG 20170606 110128 1

Continua...

Concerto del 4 giugno 2017

La scuola Baldassarre di Trani anche quest’anno “dà voce” ai suoi alunni nel Concerto Finale, che si è tenuto il 4 Giugno nel cortile del Castello Svevo di Trani. Grazie alla disponibilità concessa dalla Direttrice del Castello Dott.ssa Rosa Mezzina, ad accogliere i turisti nell’apertura gratuita del Castello della prima domenica del mese, ci sarà un’orchestra di 60 elementi e 6 cantanti solisti. La sensibilità nei confronti della musica della Dirigente Prof.ssa Gabriella Catacchio ha dato la possibilità all’orchestra, quest’anno, di arricchirsi di nuove sezioni strumentali, perché molteplici sono stati i corsi avviati con docenti esperti. Li citiamo per onorare anche i docenti che, con una dedizione ammirevole, hanno reso possibile il concerto. Il corso di violino è stato curato dal Prof. Gennaro Lorizzo,  quello di chitarra dal Prof. Stefano Geniale, quello di batteria dal Prof. Marco Valerio, quello di flauto traverso, come di consuetudine da un po’ di anni, dal Prof. Bartolo Piccolo. La riforma della Buona Scuola ha dato alla Baldassarre l’opportunità di avere il Prof. Alessandro Giusto come docente di potenziamento di musica, questo ha consentito di poter fare il salto di qualità. Grazie proprio alla presenza del Prof. Giusto, la sezione dei pianisti è cresciuta notevolmente (tre  alunni hanno vinto in un concorso nazionale a Matera, tre primi premi), ma soprattutto è riuscito a comporre gli arrangiamenti per l’organico orchestrale di cui disponeva, adeguando brani conosciutissimi alle capacità esecutive dei ragazzi. Grande lavoro di squadra quindi anche con i docenti curriculari, la Prof.ssa Emilia Baldassarre, che si è occupata dei flauti dolci e la Prof.ssa Marilena Gaudio che si è occupata dei cantanti (si sottolinea che un alunno è stato ammesso al liceo musicale per canto). Il lavoro di squadra ha investito anche la Professoressa Filomena Scarpa, che si è occupata dell’allestimento e della parte grafica dei manifesti ed inviti. Riuscire a creare nei ragazzi l’entusiasmo e il desiderio di  far parte di un grande progetto, sviluppare in loro il senso di appartenenza e motivarli a migliorarsi sempre è una delle più grandi conquiste da parte di una scuola che procede quando, fra i docenti, si trovano le sinergie per progettare e realizzare progetti lungimiranti per il bene dei ragazzi e della comunità. Il programma è stato molto articolato e accattivante con brani conosciutissimi e impegnativi.

DSC08330 

IMG 0469.MOV snapshot 01.12 2017.06.06 22.28.25

 

Continua...

XVII CONCORSO PER GIOVANI MUSICISTI “ROSA PONSELLE” DI MATERA

Martedì 16 Maggio 2017, presso l’Auditorium Giovanni Paolo II di Matera (MT), gli alunni Curci Marco (2^F), Musicco Nicola (2^E) e Vino Alessandra (2^F), studenti del corso di Pianoforte tenuto dal Prof. Alessandro Giusto, hanno partecipato al XVII Concorso per Giovani Musicisti “R. Ponselle” – sez. SCUOLE, Solisti organizzato da LAMS – Matera, con il patrocinio del MiBACT, della Regione Basilicata, del Comune di Matera in collaborazione con il Conservatorio di Musica “E. R. Duni” di Matera, l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Paisiello” di Taranto e Associazione Culturale Matera 2019, aggiudicandosi Medaglia e Attestato di PRIMO PREMIO con le seguenti votazioni: 98/100 per N. Musicco; 96/100 per M. Curci; 95/100 per A. Vino. Tale evento segna un piccolo grande traguardo nel percorso di formazione degli studenti che frequentano con passione ed impegno i diversi corsi e progetti di natura musicale promossi all’interno dell’istituto e coordinati dalle docenti di Musica Prof.ssa Gaudio Marilena, Prof.ssa Baldassarre Emilia. 

 Immagine

Continua...

Orto a scuola

Mercoledì 10 e Venerdì 12 maggio le classi 1A, 1H, 1L e 2D hanno partecipato al progetto “Orto a scuola”, curato dagli allievi dell’Istituto di Agraria – Gestione dell’Ambiente e del territorio “Umberto I-Lotti” di Andria, con il Patrocinio del FAI e la collaborazione delle professoresse Albanese, Bassi e Zecchillo, referenti FAI della Scuola Baldassarre. Il progetto è stato pensato come unità di apprendimento a carattere fortemente laboratoriale che coniugasse obiettivi di cittadinanza, inclusione, orientamento nell’ottica del curricolo verticale.

Le attività hanno permesso di arricchire il bagaglio esperienziale dei ragazzi, di lavorare sulla motivazione, di valorizzare la verticalità anche sul piano metodologico-didattico, attraverso la trasmissione di buone pratiche mediante il peer-to-peer e il learning by doing. La prima fase del lavoro - fase stimolo - “Dal seme alla piantina”- si è svolta in teatro ed ha visto protagonisti gli alunni dell’Istituto Agrario che hanno fornito brevi nozioni riguardanti attività di preparazione del terreno agrario attraverso dissodazione delle zolle con tecniche diverse, messa a dimora di piante officinali, tecniche per l’impianto di un orto urbano sostenibile, sistemi semplificati per la produzione vegetale urbana, biodiversità e alimentazione sostenibile, facendo riferimento anche ad attività simili svolte con alunni di altre scuole È seguita la fase operativa in cui ogni classe divisa in piccoli gruppi, con la supervisione degli alunni-tutor dell’Agrario, ha preparato il terreno per renderlo adatto alla coltivazione, ha interrato le piante officinali, innaffiato e riordinato il giardinetto collocato nell’atrio interno della scuola.

Immagine fai1

 

Continua...

UN MURO DA LEGGERE TRA I COLORI

Il progetto “un muro da leggere tra i colori” ha visto la realizzazione di un “muro colorato” disegnato all’interno di una classe, la 2^H, da parte degli stessi alunni sotto la guida del prof. Roberto Capogrosso.

I ragazzi hanno lavorato insieme in maniera creativa, realizzando delle attività che hanno consentito loro l’integrazione e la valorizzazione individuale.

Gli obiettivi prefissati e raggiunti dai ragazzi hanno portato ad uno sviluppo e potenziamento delle abilità pratico-manuali, ad una integrazione delle diverse potenzialità e abilità ai fini di un risultato comune, ad un incremento del benessere scolastico degli alunni, in particolare degli alunni demotivati e poco inclini alle tradizionali metodologie di apprendimento, ad una educazione alla conoscenza ed al rispetto del patrimonio storico-artistico nelle sue diverse manifestazioni e stratificazioni, ad uno sviluppo della dimensione estetica e critica come stimolo a migliorare la vita, ad una stimolazione nei ragazzi del senso civico, ad un incremento delle capacità di raccordo con altri ambiti disciplinari, rilevando come nell'opera d'arte confluiscano, emblematicamente, aspetti e componenti dei diversi campi del sapere (umanistico, scientifico e tecnologico).

IMG 20170517 WA0001   IMG 20170517 WA0004

Continua...